28/30 SETTEMBRE 2018

Siena, Salone Mondiale del Turismo

Città e Siti Patrimonio Unesco

“Unescosites – Italian Heritage and Arts”, l’Italia racconta l’eccellenza

07 aprile 2017

Dopo aver incantato 9 milioni di visitatori a Pechino e Shanghai, “Unescosites – Italian Heritage and Arts”, mostra multimediale di siti UNESCO Italiani e Siciliani, approda a TaorminaUnescosites, evento culturale rappresentativo in vista del G7,  alza ufficialmente il sipario sabato 8 aprile per un appuntamento riservato a stampa ed autorità; i siti UNESCO, i più rappresentativi dell’Italia e della Sicilia, si mostreranno al mondo intero in tutta la loro bellezza e unicità.

Il progetto espositivo permette al pubblico di compiere un viaggio seduttivo attraverso il ricco patrimonio culturale ed artistico del nostro Paese, ricreando le atmosfere di alcuni tra i più affascinanti luoghi riconosciuti dall’UNESCO Patrimonio Mondiale dell’Umanità. Tale percorso viene realizzato mediante le più avanzate tecnologie e si avvale della tecnica della rappresentazione tramite “realtà aumentata indossabile” su smartglasses, efficace ed interpretativa innovazione tecnologica del XXI secolo.

La mostra presenta, dunque, lo stretto legame tra “arte e tecnologia” quale veicolo diretto alla realizzazione di uno sviluppo sostenibile.

L’evento gode di prestigiosi patrocini: G7 Taormina, Camera dei Deputati, Senato della Repubblica, Ministero degli Affari Esteri, Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Ministero dello Sviluppo Economico, Assessorato al Turismo, Sport e Spettacolo della Regione Sicilia, Comune di Taormina, UNESCO, Associazione Beni Italiani Patrimonio Mondiale dell’UNESCO.

L’iniziativa si pone come testimone del turismo culturalepensato per il viaggiatore internazionale e per i giovani che sono gli utilizzatori e i conoscitori delle tecnologie di ultima generazione.

E’ forse  questa la chiave del successo di Unescosites: la lungimiranza, ieri come oggi, di aver saputo pensare in termini di Global Reputation allineandosi perfettamente alle nuove esigenze e richieste del turista moderno; guardare al futuro, avvalendosi delle più avanzate tecnologie, sapendo di conoscere il vissuto, i siti tra i più affascianti del mondo, fornendo, dunque, un’opportunità di conoscenza, arricchimento, crescita, curiosità e non ultimo, divertimento.

“Edutainment”, crescere culturalmente divertendosi, è un concetto essenziale perUnescosites.  Si parte dal fruitore, dallo studente, dal turista, dal cittadino, facilitando la costruzione di una esperienza ricca e memorabile, in base alle sue esigenze.

Promossa insieme al Comune di Taormina, la mostra è realizzata da Beni Culturali in collaborazione con Art Glass ed organizzata insieme alla Expo di Catania e a RossoSicily.

L’ultimo Piano Strategico del Turismo (PST 2017-2023) individua le linee strategiche di intervento che possano aiutare l’Italia ad acquisire una nuova leadership fondata su sostenibilità, innovazione e competitività. Se ne parlerà, tra gli altri temi, sabato 8 aprile in occasione della Press Previewdi Unescosites, con l’assessore regionale al Turismo, Anthony Barbagallo, il Sindaco di Taormina, Eligio Giardina e Roberto Celli Ceo e founder di Beni Culturali, azienda leader nell’organizzazione di eventi del settore.

L’offerta culturale della mostra è impreziosita da Beni Culturali che realizza un’edizione speciale in tre lingue del libro Unescosites. Nonché un Docu-film celebrativo di tutti i grandi film, nazionali ed internazionali, girati nei siti UNESCO italiani con gli occhi di grandissimi registi. A disposizione del visitatore anche il portale, tradotto in tre lingue (italiano, inglese e cinese) che documenta e racconta l’interezza dell’iniziativa Unescosites, come un museo virtuale on-line,  ricco di contenuti multimediali e link di approfondimento.

Mettendo a fattor comune le nuove tecnologie e sistemi legati al territorio, la piattaforma favorisce la promozione dei luoghi della cultura e del patrimonio artistico della Sicilia. I sistemi interattivi di ultima generazione costituiscono una fruizione immersiva dei vari siti culturali.

Qui l’articolo originale

Per continuare ad usare questo sito, l'utente accetta l'uso dei cookies. Più informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi